Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

Recensione – Eleanor Oliphant Sta Benissimo

Ci sono stati momenti in cui avevo l’impressione che sarei morta di solitudine. Talvolta la gente dice che potrebbe morire di noia, che muore dalla voglia di una tazza di té, ma per me morire di solitudine non era un’iperbole. Quando mi sento così, mi si accascia la testa, mi cadono le spalle e soffro, soffro fisicamente per il desiderio di un contatto umano. Mi sembra davvero che potrei crollare a terra e venire a mancare se qualcuno non mi tiene, non mi tocca

Il caso letterario del 2018 e uno dei libri migliori che ho letto in quell’anno, mi ha appassionato in pieno.

a

cartaceo Amazon: 15,21 euro (copertina rigida) → QUI 

ebook Amazon: 9,99 euro → QUI 

Trama. Mi chiamo Eleanor Oliphant e sto bene, anzi: sto benissimo.
Non bado agli altri. So che spesso mi fissano, sussurrano, girano la testa quando passo. Forse è perché io dico sempre quello che penso. Ma io sorrido. Ho quasi trent’anni e da nove lavoro nello stesso ufficio. In pausa pranzo faccio le parole crociate. Poi torno a casa e mi prendo cura di Polly, la mia piantina: lei ha bisogno di me, e io non ho bisogno di nient’altro. Perché da sola sto bene.
Solo il mercoledì mi inquieta, perché è il giorno in cui arriva la telefonata di mia madre. Mi chiama dalla prigione. Dopo averla sentita, mi accorgo di sfiorare la cicatrice che ho sul volto e ogni cosa mi sembra diversa. Ma non dura molto, perché io non lo permetto.
E se me lo chiedete, infatti, io sto bene. Anzi, benissimo.
O così credevo, fino a oggi.
Perché oggi è successa una cosa nuova. Qualcuno mi ha rivolto un gesto gentile. Il primo della mia vita. E all’improvviso, ho scoperto che il mondo segue delle regole che non conosco. Che gli altri non hanno le mie paure, non cercano a ogni istante di dimenticare il passato. Forse il «tutto» che credevo di avere è precisamente tutto ciò che mi manca. E forse è ora di imparare davvero a stare bene.
Anzi: benissimo.

✰♫♪•*¨·٠•●♥✿✿●♥٠·¨*•♪♫✰

Eleanor vive una vita apparentemente normale. Ha un lavoro, un appartamento e alcuni hobby come il cruciverba e la lettura. Cura la sua piantina Polly e non si fa mai mancare una bottiglia di Whisky.

Un progetto che sin dall’inizio, da parte del lettore sembra totalmente assurdo, le stravolge la vita. Ma Eleanor ci crede e vuole portarlo a termine a tutti i costi, anche perché vuole in qualche modo impressionare la madre. La “mamma” ecco il personaggio più odioso: cattiva e totalmente egoista; avvilisce la figlia facendola sentire sempre più sola e inutile.

E poi arriva Raymond, colui che riesce a stravolgere il ritmo della sua vita, introducendosi piano piano e aiutandola ad affrontare qualcosa che lei ha profondamente dimenticato. Da lui, Eleanor, scopre che può avere un amico che le vuole bene davvero, nonostante il disastro che pensa di essere o che la madre vuole farle credere a tutti i costi.

Eleanor è un personaggio “Strano” ma allo stesso tempo affascinante.

 Persino gli alcolizzati meritano di essere aiutati, suppongo, anche se sarebbe meglio se si ubriacassero a casa loro, come faccio io, così da non provocare danni a nessun altro. Ma, del resto, non tutti sono ragionevoli e premurosi come me. 

Le prime 50 pagine non riuscivo ad entrare in empatia con lei, ma non ho desistito e ho continuato a leggere, ed ho scoperto una persona complessa ma in alcuni casi simile a me.

Eleanor è una ragazza solitaria, direi quasi antisociale, quando si trova quelle poche volte a parlare con le altre persone non ha la cognizione di cosa non dire, infatti ti ritrovi a pensare ironicamente “Ma cosa sta dicendo?”.

I motivi dietro a questo suo strano modo di esprimersi senza filtri e senza tatto lo si scopre piano piano ma in maniera intrigante durante il proseguimento della lettura. E’ li che nello scorrere delle pagine inizi ad avere un legame con Eleanor, incominciando a nutrire una simpatia profonda per lei.

Un romanzo che con dei colpi di scena che non ti aspetti, rende questo romanzo davvero unico.

L’attrice Reese Witherspoon ha acquistato i diritti del romanzo per portarlo sul grande schermo.

Voi avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? O vi incuriosisce?

Articolo presente anche sul blog —> https://ilprofumodeilibri.com/2019/04/19/recensione-eleanor-oliphant-sta-benissimo/

Ely Aurora – The Heart Is a Book ❤📚

Pubblicità

Pubblicato da With The Heart In The Books

Leggere è una porta su nuovi mondi, aiuta ad aprire la mente e trasportarci in luoghi misteriosi, suggestivi e che non esistono. La lettura porta emozioni di gioia, felicità, tristezza, amarezza , riso e pianto. Questo è ciò che rende speciale la mia lettura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Il Salotto Irriverente

Libri, storie e chiacchiere

Vitamina L

Non sono solo libri

Libri una Magia

leggere per vivere

pensierispontanei.wordpress.com/

Vivo la vita per poterla scrivere. Un blog di Martina Vaggi

SENTIERI DI CARTESENSIBILI

Io credo soltanto nella parola. La parola ferisce, la parola convince, la parola placa. Questo, per me, è il senso dello scrivere.- Ennio Flaiano

Ilariabookspassion

"Non posso vivere senza libri"

Dove una poesia può arrivare

♡~Entrai nella libreria e aspirai quel profumo di carta e magia che inspiegabilmente a nessuno era ancora venuto in mente di imbottigliare.~♡ Carlos Ruiz Zafón

Yankee Candle Recensioni

Recensioni e pensieri sulle Yankee Candle... e non solo!

Giardini di rose

"E come un sussurro tra le messi, ha inizio il giorno estivo"

Il Pedalò di Cera

"Forse lo schermo era veramente uno schermo. Schermava noi... dal mondo."

MY HEART'S LIBRARY

Rilassati e goditi qualche minuto di lettura con me!

V.&V.travel

Live life with no excuses, travel with no regret.

H!stoire

Storia e Memoria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: