Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

Recensione: Il racconto dell’ancella – Margaret Atwood

Ci sono libri che li divori, e “Il racconto dell’ancella”  è uno di quelli.
Un libro su cui avevo grande curiosità e che non ha deluso le mie aspettative.

INFO:

Il racconto dell'ancella - Margaret Atwood - EuroclubTrama. In un mondo devastato dalle radiazioni atomiche, gli Stati Uniti sono divenuti uno Stato totalitario, basato sul controllo del corpo femminile. Difred, la donna che appartiene a Fred, ha solo un compito nella neonata Repubblica di Galaad: garantire una discendenza alla élite dominante. Il regime monoteocratico di questa società del futuro, infatti, è fondato sullo sfruttamento delle cosiddette ancelle, le uniche donne che dopo la catastrofe sono ancora in grado di procreare. Ma anche lo Stato più repressivo non riesce a schiacciare i desideri e da questo dipenderà la possibilità e, forse, il successo di una ribellione. Mito, metafora e storia si fondono per sferrare una satira energica contro i regimi totalitari. Ma non solo: c’è anche la volontà di colpire, con tagliente ironia, il cuore di una società meschinamente puritana che, dietro il paravento di tabù istituzionali, fonda la sua legge brutale sull’intreccio tra sessualità e politica. Quello che l’ancella racconta sta in un tempo di là da venire, ma interpella fortemente il presente.

  • Editore ‏ : ‎ Ponte alle Grazie 
  • Autore: Margaret Atwood
  • 398 pagine
  • Copertina flessibile: 15,96€ 
  • Ebook: 4.99€ 

COSA NE PENSO:

Volevo da un po’ di tempo sia leggere questo libro che qualcosa dell’Atwood ed ho trovato il racconto coinvolgente e nella sua scrittura originale.
La Atwood ha una bellissima scrittura, scorrevole senza troppi giri di parole. Mi ha conquistata in pieno.

La storia di Defred e delle donne che non sono più proprietarie del proprio corpo e di nessun diritto ti lascia interdetta. Il governo autoritario e dispotico è fondato sullo sfruttamento delle ancelle, le uniche donne, che dopo il devasto delle radiazioni atomiche, sono ancora in grado di procreare.

L'America tra passato e futuro nel racconto dell'ancella

Un romanzo che si unisce insieme a 1984 di Orwell (uno dei libri da cui prese ispirazione, insieme a Il nuovo mondo e Fahrenheit 451) nella sua datata modernità. Il libro quando uscì nel 1985 fu bandito da alcune scuole superiori.

Nolite te bastardes carborundorum” e “Ci sono domande?” sono due frasi che ricorrono nel racconto, sono spesso usate come motto di emancipazione femminile.
Anche se la Atwood non considera la sua opera femminista, è invece «una tipica dittatura» dove i potenti di ambo i sessi dominano sugli oppressi, anche se all’interno delle singole classi gli uomini dominano sulle donne (Fonte Web).

Il Racconto dell'Ancella, la serie tv dell'anno - Occhiovolante
Al momento sto guardando la serie TV e sono quasi al termine della prima stagione e mi sta piacendo molto, nonostante alcune diversità dal romanzo, la trovo molto godibile.

Spero di iniziare presto anche la lettura del sequel “I Testamenti”.

“𝑬𝒔𝒊𝒔𝒕𝒆 𝒑𝒊ù 𝒅𝒊 𝒖𝒏 𝒈𝒆𝒏𝒆𝒓𝒆 𝒅𝒊 𝒍𝒊𝒃𝒆𝒓𝒕à, 𝒅𝒊𝒄𝒆𝒗𝒂 𝒁𝒊𝒂 𝑳𝒚𝒅𝒊𝒂. 𝑳𝒂 𝒍𝒊𝒃𝒆𝒓𝒕à 𝒅𝒊 𝒆 𝒍𝒂 𝒍𝒊𝒃𝒆𝒓𝒕à 𝒅𝒂. 𝑵𝒆𝒊 𝒕𝒆𝒎𝒑𝒊 𝒅𝒆𝒍𝒍’𝒂𝒏𝒂𝒓𝒄𝒉𝒊𝒂, 𝒄’𝒆𝒓𝒂 𝒍𝒂 𝒍𝒊𝒃𝒆𝒓𝒕à 𝒅𝒊. 𝑨𝒅𝒆𝒔𝒔𝒐 𝒗𝒊 𝒗𝒊𝒆𝒏𝒆 𝒅𝒂𝒕𝒂 𝒍𝒂 𝒍𝒊𝒃𝒆𝒓𝒕à 𝒅𝒂. 𝑵𝒐𝒏 𝒔𝒐𝒕𝒕𝒐𝒗𝒂𝒍𝒖𝒕𝒂𝒕𝒆𝒍𝒐.”

📍Voi cosa ne pensate? L’avete letto? 

The Heart Is a Book ❤📚

Pubblicità

Pubblicato da With The Heart In The Books

Leggere è una porta su nuovi mondi, aiuta ad aprire la mente e trasportarci in luoghi misteriosi, suggestivi e che non esistono. La lettura porta emozioni di gioia, felicità, tristezza, amarezza , riso e pianto. Questo è ciò che rende speciale la mia lettura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Il Salotto Irriverente

Libri, storie e chiacchiere

Vitamina L

Non sono solo libri

Libri una Magia

leggere per vivere

pensierispontanei.wordpress.com/

Vivo la vita per poterla scrivere. Un blog di Martina Vaggi

SENTIERI DI CARTESENSIBILI

Io credo soltanto nella parola. La parola ferisce, la parola convince, la parola placa. Questo, per me, è il senso dello scrivere.- Ennio Flaiano

Ilariabookspassion

"Non posso vivere senza libri"

Dove una poesia può arrivare

♡~Entrai nella libreria e aspirai quel profumo di carta e magia che inspiegabilmente a nessuno era ancora venuto in mente di imbottigliare.~♡ Carlos Ruiz Zafón

Yankee Candle Recensioni

Recensioni e pensieri sulle Yankee Candle... e non solo!

Giardini di rose

"E come un sussurro tra le messi, ha inizio il giorno estivo"

Il Pedalò di Cera

"Forse lo schermo era veramente uno schermo. Schermava noi... dal mondo."

MY HEART'S LIBRARY

Rilassati e goditi qualche minuto di lettura con me!

V.&V.travel

Live life with no excuses, travel with no regret.

H!stoire

Storia e Memoria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: